Skip to content

T.O.C. Della Provincia Di Napoli

June 12, 2011

Il Terz’Ordine Carmelitano(TOC) è un’associazione pubblica di laici di carattere internazionale,eretta per privilegio apostolico con lo scopo di tendere alla perfezione cristiana e di dedicarsi all’apostolato. I membri del Terz’Ordine riconoscono nel Priore Generale il padre  spirituale,capo e vincolo di unità( Reg. 11 aprile 2003,n. 11).
Il vincolo fondamentale del Terziario con il Carmelo è la professione…. Con la professione il terziario assume l’impegno di vivere il Vangelo radicalmente nella condizione di vita a lui propria .Al terziario è data libertà di emettere la professione senza voti, solo con l’impegno di professare  la Regola, oppure con i voti. I terziari che emettono voti sono chiamati all’obbedienza al superiore dell’ Ordine e al loro assistente spirituale in tutto ciò che viene loro comandato in virtù della Regola per la propria vita spirituale. Con il voto di castità si impegnano a vivere questa virtù secondo gli obblighi del proprio stato.( Reg. n 14)
In forza del sacerdozio battesimale e dei carismi ricevuti, i laici carmelitani sono chiamati all’edificazione della comunità ecclesiale partecipando consapevolmente, attivamente e fruttuosamente alla vita liturgica della comunità,impegnandosi perché la celebrazione si prolunghi nella vita(Reg n23) Il terziario carmelitano è testimone  del suo carisma nella famiglia, nell’ambiente di lavoro, nelle responsabilità sociali ed ecclesiali, nei rapporti con gli altri. I laici carmelitani cercano nel quotidiano l’impronta nascosta di Dio e lo Spirito Santo li guida e li trasforma Il laico carmelitano oggi, in un epoca laicizzata deve vivere e mostrare la sua identità carmelitana, perché liberamente e deliberatamente, risponde alla particolare  chiamata di Dio e promette di vivere la vita del Vangelo nello spirito dell’Ordine e sotto la sua direzione. Il carisma carmelitano è preghiera,fraternità, servizio vissuti nella realtà quotidiana,centrati e radicati nel battesimo con il quale i terziari condividono il sacerdozio comune di Cristo, la sua dignità regale e il suo ministero profetico. La vita del terziario carmelitano, l’adesione al carisma carmelitano è contrassegnata dalla preghiera liturgica,dalla liturgia delle ore, la Lectio Divina, Il silenzio del cuore fa sì che il terziario accolga Dio e l’altro, il fratello. Lo Scapolare ricorda che dobbiamo “camminare assieme a Maria per i sentieri della storia”(reg n34), vivere nel quotidiano il nostro essere  carmelitani. Tutti i terziari hanno un posto, un ruolo un impegno che con gioia assolvono utilizzando i carismi ricevuti dallo Spirito Santo, ciascuno secondo le proprie capacità per il bene comune.
LA FRATERNITA’ PROVINCIALE.
Le fraternità, fondate canonicamente dal Priore Generale dell’Ordine, che fanno parte  della Provincia napoletana si raggruppano in tre zone:
PUGLiA NORD – CAMPANIA – BASILICATA: Avigliano(Pz)*,Apricena(FG), Bari, Caivano(Na), Canosa di Puglia(BA),Capaccio(SA), Conversano(BA), Foggia, Polignano(BA),*Rutigliano(BA), San Severo(FG), Trani(BA), Troia(FG).
PUGLIA: Brindisi, Lecce,Martina Franca(TA), Massafra(TA), Mesagne(BR), Ostuni(BR)Taranto, Torre Santa Susanna(BR).
CALABRIA: Curinga(CZ)Filadelfia(CS)*,Sambiase (CZ), Laureana di Borello(RC), Musalà di  Campo Calabro(RC), PALMI(RC), Pezzo di Villa San Giovanni(RC)*, Rosarno(RC)*, Catona Salice(RC), Sant’Eufemia d’Aspromonte(RC), Terravecchia(CS), Varapodio(RC)°:
[Le fraternità contrassegnate dall’asterico(*) seguano il cammino per la fondazione]
Gli organi provinciali.
A livello provinciale il Terz’Ordine Carmelitano si struttura attraverso i seguenti organi:l’Assemblea provinciale, il Consiglio provinciale e le Commissioni provinciali.
L’Assemblea provinciale
L’ Assemblea provinciale è costituita dai presidenti locali e dai formatori.
IL CONSIGLIO provinciale del Terz’Ordine Carmelitano della Provincia Napoletana.
Consiglio Provinciale – Presidente:Aldo Semitaio; Vice Presidente: Marisa Fotia Martino; Segretaria e Tesoriera: Rita Irrera. Consiglieri: Puglia Nord e  Campania: Gabriele Peluso, Luigia Ferrari, Leonardo Serena. Puglia Sud: Rosaria Linoci, Carla Piro; Calabria: Marisa Fotia Martino, Rita Irrera. Il Provinciale della Provincia napoletana P. Enrico Ronzini è l’Assistente Provinciale del Toc.
Il consiglio viene eletto ogni tre anni.
FORMAZIONE
Per la formazione del terziario le tappe previste dalla Regola  sotto la guida del responsabile della formazione coadiuvato dal consiglio sono: un anno di discernimento, uno di noviziato,tre di professione temporanea , alla fine dei tre anni avrà luogo la professione perpetua. Durante le varie tappe i candidati seguono un programma specifico secondo il Manuale provinciale di formazione.
APOSTOLATO
Il laico carmelitano vive il carisma carmelitano nel quotidiano: nella propria famiglia,Chiesa domestica;in parrocchia dove prega e partecipa alle attività comunitarie; nella propria fraternità carmelitana; nel sociale: opere apostoliche,adozioni a distanza,opere di pietà,identità carmelitana visibile nel lavoro o nella professione,presenza nella parrocchia o nel santuario che frequenta  Il terziario carmelitano non vive fermo nella sua isola ,ma si protende verso l’esterno, , verso coloro che hanno bisogno d’aiuto spirituale o materiale, guidati da Maria, madre e sorella, che  indica la via: Cristo, nostro Signore.
*Marisa Fotia Il Terz’Ordine Carmelitano

Advertisements

From → Uncategorized

Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: